Buone feste 2013

Sottotitolo:
Lago di Caldonazzo - 27 dicembre

Dopo le abbuffate Natalizie una passeggiata per smaltire almeno un po' della pigrizia accumulata diventa auspicabile, se non addirittura desiderabile, se non altro per preparare spazio per le abbuffate di capodanno.
Quale occasione migliore quindi se non quella di andare a verificare con i propri vetri le innumerevoli segnalazione del gruppo dei birdwatcher delle dolomiti riguardanti la ormai famosissima (almeno tra i birdwatcher locali) moretta dal collare?
Ed eccomi allora nella zona di Calceranica con l'intenzione di portare a casa delle belle foto, non necessariamente e non solo del fantomatico anatide.
Le occasioni non mancano di certo, basta passeggiare lentamente lungo la ciclabile in direzione nord ovest per imbattersi in stormi, a volte anche molto numerosi, di uccelli acquatici dei più disparati tipi.... e pensare che sono sempre andato a cercare lontano da casa o tra le canne convinto che nelle zone aperte del lago ci fossero sempre solo folaghe e germani reali. Quanto mi sbagliavo!!!






Il gruppo più appariscente in questa stagione invernale è senza dubbio rappresentato dalle morette che si spostano in assembramenti davvero molto numerosi.

Tra di esse qua e la si distinguono i moriglioni, ovviamente soprattutto i maschi per via del bel colore della loro testa.

Uno in particolare, dedito alla toilette, ha catturato l'attenzione del mio obiettivo poiché nel tentativo di sistemarsi con il becco le piume pettorali continuava a ruotare su se stesso creando un piccolo mulinello.




Tornando verso la stazione ho incontrato e conosciuto un gruppetto di appassionati, che colgo l'occasione per salutare, che mi hanno indicato molto cortesemente la moretta dal collare. Purtroppo sembra che questo volatile abbia scelto come residenza invernale un pezzo di spiaggia privata per cui l'osservazione, rispetto agli altri punti in cui la ciclabile corre direttamente sulla sponda del lago, risulta svantaggiata poiché da posizione più defilata. Il 300mm è un po' corto ma permette comunque delle discrete immagini grazie alla buona luminosità, necessaria poiché in quel momento alcune nubi rendevano la luce non ottimale.



Le ultime due fotografie la ritraggono assieme ad una moretta comune in modo da accentuare visivamente le differenze tra le due morette.
Al riapparire del sole purtroppo la nostra ospite tanto particolare ha deciso di dedicarsi ad un riposino allontanandosi ulteriormente dalla postazione di osservazione.
Così me ne sono andato, non prima di immortalare alcuni germani, ed ho cambiato zona.



Mi sono portato in zona sorgenti del Brenta (Lido si Caldonazzo per intendersi) e da lì, grazie ad un sole propizio, ho potuto immortalare facilmente dei gabbiani comuni in volo



dei germani reali in volo,

il decollo di un cormorano che poco prima avevo visto atterrare,



un gabbiano ammarato che rumorosamente richiama l'attenzione mi fa scoprire un esemplare solitario di femmina di fischione fistione turco.







Anche per questa volta, questo è tutto.
Buone feste a tutti i lettori abitudinari ed ai curiosi di passaggio!

Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

Escursione zona Ruioch

CRETA - Cnosso