Uccelli "domestici"

Dal mio giardino ai castelli di Civezzano il passo è abbastanza breve, l'altitudine pressapoco uguale eppure, tra le rondini, il cambio è notevole: spariscono infatti i rondoni per lasciare il campo a quasi tutti i tipi di rondini che dimostrano di saper convivere tra loro molto più di quanto non sappiamo fare noi... 
Nella prosecuzione dell'articolo dunque, come si diceva, fotografie di diversi tipi di rondine.
Si parte dal topino, in cui dominano i colori del grigio, del bianco e qualche spruzzatina di beige. La coda è più arrotondata rispetto alla rondine comune a cui siamo abituati.



Altro tipo di rondine è il balestruccio. La coda ed i colori sono subito più da rondine dalla quale, vedendolo da sotto, si distingue per la parte bassa della testa bianca e per le timoniere esterne non così allungate.


Non serve un ornitologo per distinguere una rondine comune: le timoniere molto lunghe in volo, le zampe scure e il blu intenso delle piume la distinguono dal balestruccio.


Infine una rondine montana, ben distinguibile grazie alle finestre bianche su quasi tutte le timoniere.


Questi sono tagli estratti da fotografie al 100 %, senza rimpicciolimenti: le dimensioni di questi uccelli infatti non consentono grandi spazi di manovra e le giornate grigie di questa estate che ancora non vuol partire fanno il resto.



Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

Escursione zona Ruioch

CRETA - Cnosso