Post

Visualizzazione dei post da 2015

ultimo post 2015

Immagine
Per finire il 2015 un ultimo blocco di fotografie dal lago di Caldonazzo.
Lasciando stare solo per un attimo i soliti acquatici finiamo così con una carrellata di tre passeriformi:  il cardellino, insolito visitatore delle sponde del lagola ballerina bianca, sicuramente un frequentatore abitale dei luoghi umidi eil fringuello, simpatica presenza dall'elevata diffusione.

CL 415 in azione in Trentino

Immagine
Martedì 29 dicembre 2015:
l'incendio sviluppatosi sull'altipiano di Asiago ha raggiunto proporzioni tali da richiedere l'intervento dei CL 415 della protezione civile. E' stata così l'occasione per vedere in azione questi mezzi e le loro peculiarità come la possibilità di rifornirsi d'acqua direttamente dalla superficie dei laghi in modo da velocizzare i passaggi sopra agli obiettivi da colpire con l'acqua, un grande vantaggio rispetto ad aerei antincendio di base a terra usati in altri luoghi che necessitano di un atterraggio con fermo completo del mezzo per poter essere ricaricati (come ad esempio i C130 o i dash 8 francesi). Di seguito una carrellata di fotografia dei Bombardier (ex Canadair) CL 415 in azione durante il rifornimento d'acqua sulla superficie del lago di Caldonazzo.

Primi piani alla stazione di inanellamento

Immagine
Domenica visita guidata molto interessante alla stazione di inanellamento al lago di Caldaro.

Consiglio a tutti di fare una visita ad una stazione di inanellamento una volta, per capire il lavoro, la disciplina, l'attenzione e la delicatezza che questo servizio necessita.

Per i profani dell'arte consente comunque occasione per degli interessanti primi piani: pettirosso, cinciarella e scricciolo mai visti da così vicino!


Prima mia foto ad un martin pescatore!





Lago di Garda - tuffetto

Immagine
Mai visti così tanti in una volta sola: nel porticciolo di Torbole, di fronte alla spiaggia e poisu lungo le sponde della Sarca, ne ho contati almeno una ventina in una unica mattina!
Sto parlando del più piccolo degli svassi, furtivo e timido ma molto, olto vocifero in questa domenica di novembre.

Lago di Garda - passeriformi

Immagine
Tra i sassi di medie dimensioni adagiati sulle coste del Garda trentino, questa cutrettola si è esibita in un continuo andirivieni catturando la mia attenzione.
Decisamente veloce nei movimenti inzialmente l'avevo scambiata per una ballerina gialla ma gli ingrandimenti sulle foto permettono invece una corretta identificazione

Lago di Garda trentino - anatidi e cigno

Immagine
Coloratissimo, nonostante la giornata grigia, questo esemplare di anatra Mandarina sonnecchiava sulla spiaggia sabato scorso.
Certo quest'anatra non è ne autoctona ne migratrice per cui è molto probabilmente aufuga. Se ne stava assieme ai germani reali sulla spiaggia tra la ghiaia. Qualche ora dopo l'ho rivisto alle foci della Sarca nascosta tra la vegetazione ripariale.


Escursione fotografica alle Foci dell'Avisio

Immagine
Foci dell'Avisio, boscaglia sulla destra orografica dell'Avisio stesso, sotto ai cavalcavia della ferrovia e dell'autostrada del Brennero nonché della nuova statale della val di Non.
Quella di domenica è stata una mattinata povera di avvistamenti particolari ma ricca di emozioni.
Codibugnoli e cinciarelle si sono mantenute a distanza di sicurezza in modo da non permettere foto interessanti mentre nel buio del bosco sono riuscito a fare qualche foto interessante allo scricciolo, simpatico uccellino decisamente molto agitato nel muoversi nella parte basa del bosco, tra i rami a terra ed a salire lungo i tronchi, restando sempre a non più di 2 metri da terra.
Gli scriccioli incontrati sono statai davvero tanti, almeno 7 in diverse zone del bosco, tutti molto molto chiassosi! E' la prima volta che in un unico giro ne incontro così tanti.

Le ballerine gialle danzano indisturbate lungo le roste dell'Adige, mantenendosi lungo la destra orografica, difficilmente raggiungib…

Seconda domenica al lago di Caldonazzo

Immagine
Incredibile come possa cambiare la fauna del lago nell'arco di una sola settimana. Articolo come sempre incentrato a fare soprattutto da presentazione alle fotografie più che da vero rapportino tecnico. Le foto questo giro sono davvero tante! Periodo di transizione tra due stagioni e quindi tra due diversi tipi di abitanti del lago: il numero incredibilmente elevato di svassi maggiori riscontrato l'ultima domenica di settembre, alla prima domenica di ottobre si è riportato entro livelli normali.

Sconosciuto

Immagine
Ho passato due notti sullo Svensson ma non ne sono venuto a capo.... help aiuto!
testa di spazzacamino, bavaglio di pettazzurro, coda di usignolo... ma chi è in realtà?



MERLO ACQUAIOLO

Immagine
Il titolo dice tutto, lungamente cercato, lungamente desiderato, a volte intravisto, inquadrato per pochi secondi da lontano.... domenica, finalmente un incontro profiquo.... ed allora, vi lascio le foto pubblicate dopo il salto, senza commentare altro.

Svasso maggiore al lago di Caldonazzo.

Immagine
Svassi maggiori in autunno, non ancora pronti per la migrazione o destinati a rimanere tutto l'inverno come spesso capita negli ultimi anni.
Gli adulti sono ancora molto indaffarati a nutrire i piccoli... piccoli si fa per dire visto che dimensionalmente parlando sono indistinguibili dai genitori!
Dopo il salto lo scambio di cibo tra adulto e piccolo.

AF-S NIKKOR 200-500mm f/5.6E ED VR

Immagine
Se siete qui è perché siete curiosi e volete capire come va questo cannone.

Vi dico subito, al momento c'ho fatto solo due uscite ma ne sono entusiasta. l'Autofocus è veloce (superiore a quello del 300 f4 precedente), la nitidezza è più che buona a tutta apertura, un rasoio ad f8. Il confronto in ingrandimento rispetto al 300 mm è importante:
A sinistra l'immagine catturata con lo zoom a 300 mm








A destra, dalla stessa posizione, la stessa scena ripresa con lo zoom a 500 mm Quello seguente è un ritaglio della fotografia precedente senza nessuna alterazione, il file è stato pubblicato così come generato dalla camera, semplicemente ritagliandolo, senza applicare filtri o maschere di contrasto per esaltare nitidezza e dettaglio.


Se poi vi chiedete come funziona lo stabilizzatore, la moretta sottostante è stata fotografata a 1/160 di secondo con lo zoom a 500mm (ancora un ritaglio 1 a 1 della zona centrale senza elaborazione software)... se pensate che la macchina è una D300s e q…

Al canneto di Caldonazzo è già autunno

Immagine
Sono già arrivate le morette sul lago di Caldonazzo! Sarà stta la nevicata di metà settimana scorsa a spaventarle? Chi lo sa, sta di fatto che nella zona del canneto lato Valcanover c'è un accumulo di morette e di svassi davvero impressionante. Il numero di svassi maggiori poi è incalcolabile, compresa una gran quantità di giovani di quest'anno, ormai grandi come i genitori ma chiassosissimi nel chiedere insistentemente cibo agli stessi che sembrano davvero in difficoltà a sfamare queste giovani blve. Il lavoro del genitore è duro proprio per tutti! Di fronte al punto di osservazione si è offerto un cormorano. Mai beccato uno così vicino e così tranquillo, per niente disturbato dal sentirsi l'occhio della fotocamera puntato contro.




Contrin

Immagine
Qualche settimana escursione famigliare lungo la valle del Contrin, per poi salire al passo s. Nicola e scendere chiudendo un anello attorno al rifugio nella parte terminante della valle.
Il tragitto è stato compiuto su due giorni, dormendo al rifugio Contrin dotato di molti confort un tempo riservati agli alberghi.

Bahamas

Immagine
... e per finire il giro, ecco alcune foto provenienti dalle Bahamas, isole meravigliose (a parte gran Bahamas che ha un porto molto industriale) e ricche di vita.
Proprio a Gran Bahamas, anche se in quota, ho rivisto le fregate magnifica che pattugliavano il cielo sorvolando con una certa insistenza il litorale.

Florida

Immagine
Le Everglades sono le terre del sud della Florida, protette come parco non solo per la fauna ma, soprattutto, per risistemare il sistema idrico naturale, fortemente alterato dagli interventi dell'uomo per lo sfruttamento agricolo del territorio. Nonostante quindi l'antropizzazione si concentri all'esterno delle Everglades, la presenza di animali non è limitata solamente a quest'area: gli animali non conoscono i confini umani!
Succede allora che basta mettersi accanto ad un laghetto ricoperto di verdi foglioline, aguzzare lo sguardo, per localizzare in lontananza l'ennesimo alligatore. E basta accendere un attimo il richiamo della nitticora, nella speranza di vedere il piccolo airone arrivare per ritrovarsi a pochi metri il testone dello stesso alligatore di prima, affamato.

EVERGLADES

Immagine
Ever cosa?
Everglades, il fiume d'erba.
Erba?
Sì, ma non quella a cui stai maliziosamente pensando, erba nel senso di prati, praterie bagnate dall'acqua delle paludi. Paludi = zanzare, moscerini, pappataci ed altre schifezze del genere che ci va a fare una persona sana di mente lì? In effetti il dubbio c'era per cui ci siamo presentati con maniche lunghe e pantaloni lunghi, completamente inumiditi nell'antizanzare specifico ma.... la fortuna ha voluto che nonostante il caldo e l'umido per 5 gioni di fila questi esseri antipatici abbiano deciso di non farsi vedere... e poi, chi vi ha detto che sono una persona sana di mente? E' evidente che uno come me in un posto del genere va a farci.... fotogarfie di animali. L'attrezzatura? la fidata D300 e l'economio, leggero piccolo Tokina 80-400 che sfruttando la luce della Florida permette di portre a casa risultati sicuramente a prova di web. Gli animali che si fotografano ve li metto qui sotto in ordine alfabet…

Lago di Levico e Pudro

Immagine
Doppia uscita oggi, prima il Lago di Levico e poi il Pudro.
Nessuna novità eclatante, tanta gente al lago di Levico con disturbo antropico importante anche nella zona del biotopo (parecchi cani qualcuno anche non legato...) . Forse per questo la presenza di uccelli acquatici è stata nettamente sotto le aspettative: svassi maggiori nella norma, germani reali e folaghe nettamente più scarsi del solito, per il resto.... resto? no, non c'è proprio nessun resto se non un piro piro piccolo che si è involato come una scheggia prima ancora che riuscissi a capire cos'era.

Manerba sul Garda

Immagine
Bel posto, Manerba sul Garda, per farci un giro... se poi si ha una barca a disposizione è ancora più bello, ma anche a piedi passeggiando da un porto all'altro attraverso il parco naturale, è bello e rilassante.
Avvistamenti interessanti: un gruppo di marzaiole troppo lontane per concedermi una fotografia, due svassi che facevano la danza degli specchi in mezzo al porto, un cigno reale, una coppia molto affiatata di germani reali con il maschio geloso che allontanava tutti gli altri maschi e poi il piatto forte, segnalato dai birdwatcher, dello svasso piccolo in abito nuziale.
A voi le foto, senza altri inutili commenti.

Lago di Caldonazzo

Immagine
In questi primi giorni di primavera non potevo certo perdere di vista il lago di Caldonazzo. Lago di riferimento per le uscite invernali, quando il Pudro viene messo ko dalla morsa di ghiaccio che lo rende inospitale, rimane un luogo interessante anche in primavera, almeno sinché non viene invaso dai turisti. Una prima visita serale mi ha permesso di localizzare un bel fringuello in canto.
La sera, osservando le fotografie, i colori particolarmente carichi del petto mi avevano fatto pensare a qualche specie più rara ma la conformazione del piumaggio facciale credo non lasci dubbi: purtroppo i colori sono solamente il frutto della bassa luminosità presente al momento dello scatto.

Lago di Toblino

Immagine
Giro perlustrativo al Lago di Toblino.
In una giornata bigia e ventosa ho effettuato un giro su questo lago dall'atmosfera sempre magica ma che risulta spesso avaro di soddisfazioni per la fotografia naturalistica (mentre per chi si diletta con il lungo o il binocolo è spesso ricco di avvistamenti interessanti sulla sponda non raggiungibile dal pubblico ossia quella opposta al sentiero di visita che percorre il solo lato occidentale del lago. All'altezza di Castel Toblino, quasi a rinfrescare i nobili passati dal castello, facevano sfoggio della loro aristocratica presenza due esemplari di cigno reale si troppo confidenti, tanto che è stato possibile immortalare uno degli esemplari con il 35 mm che stavo utilizzando per effettuare fotografie panoramiche.


Primavera al Pudro

Immagine
Nonostante l'aria fresca proveniente dai monti ancora ben innevati, è cominciata la primavera di nidificazioni al lago Pudro. In piena attività sono gli Aironi Cenerini, con i nidi ormai pronti sui soliti alberi nella parte centrale del lago si danno un gran daffare nell'andare e venire dai posatori disponibili li attorno. Oltre ai vistosi cenerini una miriade di passeriformi creano la voce di sottofondo al lago.

Al solito altre foto e storie dopo il salto

Passeriformi

Immagine
Gran concerto sabato al Pudro: cantavano praticamente tutti, cincie, picchi, cornacchie, svassi e aironi. I canti erano talmente tanti e sovrapposti da far fatica ad identificarli. Nonostante tra le canne vi siano ancora zone di lago coperte dal giaccio (in particolare l'intera superficie controllata dal punto di osservazione più ad est è ancora ghiacciata) sembra che la primavera sia esplosa in tutta la sua musicalità. I più attivi da questo punto di vista erano i picchi muratori. Altre immagini e descrizioni entrando nell'articolo.

Balestrucci

Immagine
Avvisatamenti di un inizio di primavera decisamente anticipato in quel di Civezzano: un gruppetto di balestrucci  già di ritorno dallo svernamento africano, una ballerina bianca cerca cibo tra le zolle dell'orto non ancora arato mentre una tortora dal collare osserva il tutto dall'alto di un ramo.



Aria di primavera al canneto di Levico

Immagine
Se non fosse per un nutrito numero di morette ancora presenti in zona si direbbe che l'inverno è ormai passato definitivamente. Temperature miti, sole intenso, sabato 7 Marzo 2015 parla di una giornata in cui Svassi maggiori e Tuffetti già si danno ai primi canti. I Tuffetti, un po' più spavaldi del solito, si mostrano anche in zone del lago decisamente esposte, abbandonando i loro rifugi tra le canne. Ne ho contati ben tre. Altre osservazioni dopo il salto

Lago di Caldonazzo

Immagine
In attesa del disgelo al Pudro si può dire che il lago di Caldonazzo sia la mia seconda meta abituale. Speravo di trovare i migratori in sosta durante il rientro, invece la popolazione incontrata sembra tipicamente invernale. L'unico animale probabilmente già in fase di controesodo è una femmina di fistione turco solitaria. Il resto degli avvistamenti dopo il salto in rigoroso ordine alfabetico.

Ultimo report fotografico 2014

Immagine
.... pubblicato con molto, moltissimo ritardo.
Passeggiata da Calceranica a Valcanover e ritorno nella speranza di riuscire ad immortalare con maggior qualità le strolaghe mezzane che invece non si sono fatte vedere. Il bottino è stato magro per quel che riguarda gli acquatici con la presenza di un numero elevato di morette e decisamente esiguo di moriglioni. Nettamente più interessante per quel che riguarda i passeriformi con un nutrito numero di lucherini frammisti a qualche pettirosso e qualche passera europea.  Qualche merlo qua e la cerca cibo sul terreno così come un regolo femmina, vista la stria gialla al vertice senza alcun cenno di arancione, colore che caratterizza il maschio. Fotografie in ordine alfabetico dopo il salto all'interno del post.