Florida

Le Everglades sono le terre del sud della Florida, protette come parco non solo per la fauna ma, soprattutto, per risistemare il sistema idrico naturale, fortemente alterato dagli interventi dell'uomo per lo sfruttamento agricolo del territorio.
Nonostante quindi l'antropizzazione si concentri all'esterno delle Everglades, la presenza di animali non è limitata solamente a quest'area: gli animali non conoscono i confini umani!
Succede allora che basta mettersi accanto ad un laghetto ricoperto di verdi foglioline, aguzzare lo sguardo, per localizzare in lontananza l'ennesimo alligatore.
E basta accendere un attimo il richiamo della nitticora, nella speranza di vedere il piccolo airone arrivare per ritrovarsi a pochi metri il testone dello stesso alligatore di prima, affamato.


Nel porto di Miami poi è possibile imbattersi e, con un po' di attenzione, avvicinarsi, anche all'anhinga, questo uccello particolare, tipico della Florida, sebbene presente ovunque, non è così frequente da avvistare.



Attorno alla base NASA di Cape Canaveral e al relativo JFK Center poi si trova un'area naturalistica protetta (ma non so quanto sia l'interesse naturalistico e quanto invece la necessità antica di tenere lontano i curiosi dalla base) in cui prosperano moltissimi animali acquatici tra i quali molti uccelli della famiglia degli aironi. Ma tra gli uccelli la fanno da padrone dei neri spazzini dallo sguardo truce, degli avvoltoi presenti con numeri davvero impressionanti anche nei semplici fossati attorno alle strade.


Immancabile la cornacchia nera, spazzino delle spiagge turistiche assieme al gabbiano comune americano.



Vi sono poi due corvidi, simili nell'aspetto ma diversi nei colori (maschio e femmina? non lo so, non ho informazioni su di loro) dall'aspetto molto elegante.




Ed ecco il precedentemente nominato gabbiano.


Ancora l'ibis bianco, tipico delle zone paludose dell'America, questa volta immortalato da vicino  in uno specchio d'acqua all'interno del parco dei divertimenti di Disneyland ad Orlando.


Sugli alberi attorno alle spiagge di Miami è possibile incontrare questi simpatici papagallini verdi, vocianti ma schivi, costantemente posizionati in alto.


Il pellicano è una presenza importante, la sua ombra è maestosa quando passa basso lungo le spiagge strette per poi portarsi al largo alla ricerca di pesce.


Curioso, per niente schivo e diffuso, anzi diffusissimo, Lo si trova nei boschi così come nei parchi cittadini, alla ricerca di cibo umano. E' lo scoiattolo grigio nordamericano.





Nonostante l'aspetto giocoso da "animaletto carino" sa essere davvero aggressivo nei confronti dei suoi simili se trovati sull'albero sbagliato: eccolo scendere verso un intruso un attimo prima di scatenare una furibonda e brevissima battaglia


E, per finire, ecco come a Miami gli uccelli affrontano la calura estiva: schiacciati al suolo ad ali aperte, si rialzano solamente se si entra troppo nella loro sfera di sicurezza.



Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

Escursione zona Ruioch

CRETA - Cnosso