Panarotta

Martedì giro mattutino in Panarotta alla ricerca del gallo forcello. L'assenza completa di neve ha fatto sì che l'elegante tetraonide si facesse desiderare all'appuntamento... Di fatto non sono riuscito a vederne nemmeno uno però ne ho sentiti cantare due sul versante verso Levico.
Sullo stesso versante ho localizzato una Averla maggiore in canto. Molto, molto elusiva e diffidente, nonostante il bianco sgargiante del suo piumaggio ne facilitasse la localizzazione, non è rimasta ferma un attimo e si è tenuta a debita distanza per poi scomparire tra gli alberi.
Niente foto allora per questo giro? ma nemmeno per sogno, qualcosa si porta a casa anche questa volta, per fortuna!

Questa volta sono riuscito a fotografare, in ordine inverso rispetto all'orario di cattura:
un codirosso comune che se ne stava tranquillo in alto a cantare, spostandosi dalla cima degli alberi all'antenna TV del rifugio... non ne ha voluto sapere di scendere più in basso, così la fotografia è un po' lontana...



Una molto più confidente cincia alpestre... quasi uguale alla cincia bigia se non fosse per il canto (e una macchia più chiara visibile sulle ali chiuse, ma non in queste foto).




La mattina presto (prima delle 7, per intenderci) quando il sole ancora era nascosto dietro le cime, alla base di un albero lungo la strada principale, ho scorto una coppia di sordoni, un esemplare è scappato subito, ma l'altro, apparentemente ancora addormentato o infreddolito, mi ha concesso una fotografia senza mosso, nonostante un tempo di esposizione di un 40esimo! Sì, lo ribadisco, non posso che ritenermi MOLTO soddisfatto del 200-500 nikon, della sua qualità ottica e del suo stabilizzatore!!




Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

Escursione zona Ruioch

CRETA - Cnosso