Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

malga mare, rifugio Larcher al Cevedale,

Immagine
Sabato giro in amicizia in Alta Val di Pejo.

Partenza da Malga Mare e salita tranquilla sino al rifugio Larcher, da qui il ritorno scollinando verso i laghi delle Marmotte, Nero, Lungo e Careser. Siamo a quote medio alte, la vegetazione sparisce rapidamente: il parcheggio alla centrale idroelettrica è a 1972 metri, il rifugio larcher a 2603, il lago delle marmotte a 2704 è il cartello indicativo a quota più alta letto.


Costa Crociere, il mediteraneo centrale: Venezia

Immagine
Anche Costa Corciere ha la sua nave che parte da Venezia. La sua nave specifica perché, stando alle nuove regole, non tutte le navi posso attraccare a Venezia, ci sono dei limiti di tonnellaggio per preservare le fondamenta della città e l'integrità del fondale. Le navi escono scortate, sia a poppa che a prua, da rimorchiatori e procedono a velocità controllata e talmente bassa che i diversi motoscafi presenti in laguna generano onde nettamente più consistenti e con impatto verso le strutture della città visivamente più evidente.

Costa Crociere, il mediteraneo centrale: Bari

Immagine
Partiti la sera da Venezia, alle due del pomerigio del giorno dopo si arriva al porto di Bari. Il porto ha un aspetto sicuramente meno turistico con la presenza di improtanti scali commerciali in loco. Anche Bari è un punto di partenza ed arrivo per gli ospiti della nave ma, come per Venezia, non è solo quello. Vale la pena scendere per infilarsi subito nelle viuzze strette della città vecchia alla ricerca della basilica di San Nicola e.. mi rccamondo, con la o chiusa, altrimenti non si riesce a trovarla.

Costa Crociere, il mediteraneo centrale: Corfù

Immagine
Delle mete toccate da questa crociera è stata per noi la meno gratificante, forse anche perché avendo praticamente solamente la matinata a disposizione, la fortezza risulta sempre contro sole e non si riesce a capirne la portata estetica ed emozionale. Noi abbiamo deciso di spostarci con i mezzi pubblici, il che è un gran risparmio se avete deciso di godervi il solo centro città.

Costa Crociere, il mediteraneo centrale: Mikonos

Immagine
Dopo aver navigato tra isole più o meno grandi e più o meno disabitate e bruciate dal sole, si arriva a Mikonos: che graziosa perla bianca: il suo candore è accecante, tutto, a Mikonos, è completamente bianco! Per scendere è necessario usare le lance, troppo piccolo il porto per le navi da crociera!

Costa Crociere, il mediteraneo centrale: Santorini

Immagine
Santorini: l'architettura è sulla falsariga di quella di Mikonos, è la posizione degli agglomerati urbani ad essere molto, molto particolare! Innanzitutto con la nave si entra all'interno della caldera dello storico vuclano, caldera che è sprofondata sotto al mare lasciando il posto ad una specie di piccolo mare interno. Si scende quindi con le lance ai piedi di una scarpata, una parete quasi verticale da cui si sale o in funicolare, oppure a dorso di muli, cavalli o asinelli.
Una volta in cima si scopre che l'isola ha un altro lato che degrada in maniera gentile verso il mare.

Costa Crociere, il mediteraneo centrale: Ragusa/Dubrovnik

Immagine
Seconda volta a Ragusa e quindi consigli di visita più... meditati: per chi è alla prima visita, vi arriva con la nave da crocera ed ha meno di 4 ore si concentri SOLAMENTE sulla città vecchia. Le fortificazioni sono imponenti, l' architettura interessante, i motivi per esplorarla e curiosarne i vari anfratti molteplici.