Foci del Sarca, che ecovarietà!

Escursione lungo il Garda oggi, con lunga sosta alle foci del Sarca.
Grande quantità di avifauna ittica, con moltissime specie in numeri molto elevati: gabbiani comuni e morette soprattutto... 

...  e poi!!!  .... ... ... .. .. .. ..


Poi un buon numero di cigni reali, almeno 7 di cui un paio giovani al primo inverno, come questo sotto.



Ben 5 fischioni maschio e 2 femmine, purtroppo sempre dalla parte più selvaggia del fiume, anche il 500mm fa fatica a tale distanza perché è un anatide non molto grande, di dimensioni simili a quelle di una moretta.



Sui rami cantano i fringuelli


mentre le morette si scaldano e si puliscono al sole (bhe, per la verità questa era impegnata nella toilettatura, il grosso se ne stava in mezzo alla foce a sguazzare allegramente in un numero così elevato da risultare dificile da quantificare, anche perché mescolati tra loro vi erano i più piccoli svassi minori e qualche tuffetto). Il vento, a volte davvero intenso lungo il corso del Serca, scompiglia il classico ciuffo della moretta.


Sempre attivi, curiosi e simpatici, i passeri si avvicinano rapidamente se solo ci si ferma a mangiare un panino: le briciole che restano sono un pasto ghiotto!
Qui un maschio


e qui una femmina


Impressionante numero di smerghi maggiori! Mai visti così tanti tutti assieme, soprattutto maschi, con il loro piumaggio candido, così candido da abbagliare!
Qui una coppia

e qui un gruppetto, sempre sul lato più selvaggio del fiume.


Gli smerghi non solo si sono tenuti sempre sull'altro lato del Sarca, ma è bastato un movimento un po' più brusco nel tentativo di ridurre al minimo la distanza tra me e loro che si sono involati con effetto domino (partito uno tutti gli altri a turno sono decollati per seguirlo).

Ed ora un confronto tra le specie più piccole della famiglia degli svassi :
uno svasso piccolo

ed un tuffetto

sebbene in foto le differenze siano evidenti, ad occhio nudo e a distanza, viste le dimensioni davvero simili, è facile confonderli!
Nella zona del porto turistico di Riva del Garda è facile sentire i tuffetti in canto: il loro richiamo è decisamente diverso dagli altri, inconfondibile,

Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

Escursione zona Ruioch

CRETA - Cnosso