Lituania: gabbiani e sterne

La Lituania è una nazione ricchissima d'acqua: se guardate la cartina scoprirete che, tralasciando la costa con l'immensa laguna Kurlandese, anche l'interno è costellato da macchie azzurre dalle forme più strane e di dimensioni più o meno estese.
Alcuni laghi sono stagionali, legati al disgelo primaverile, altri sono permanenti, ma le distese d'acqua sono ovunque!
Sfruttando tutta quest'acqua una delle specie più facili da incontrare è quella del gabbiano comune.
Questo laride entra sin nelle parti più interne del paese senza problemi e si possono trovare un po' ovunque.

In giugno hanno l'abito riproduttivo con il cappuccio perfettamente completo e di un bel marrone scuro.





Qua e la si incontrano anche degli immaturi e, lungo la costa del baltico sulla pensiola Kurlandese, ci si può imbattere anche in qualche giovane di dimensioni ben più importanti. Vista la scarsa macchiettatura del ventre questo esemplare sembra un giovane al secondo anno di Zafferano del Baltico.
Di dimensioni simili o di poco inferiori al gabbiano comune e con un piumaggio dal colore paragonabile, sterna comune (*) si può distinguere per il cappuccio meno esteso e completamente nero,per le ali più strette, per la splendida coda a rondine e perché vola sugli specchi d'acqua con il becco puntato verso il basso, alla ricerca di piccoli pesci. Il suo aspetto è elegante ma il volo è veloce con cambi repentini di direzione.


Assai simile ma dotato di coda più corta e meno forcuta e una prevalenza nel piumaggio di sfumature di grigio al posto del bianco, il mignattino piombato ha un becco rosso scuro privo della punta nera della sterna comune con cui può essere confuso. 






(*) Si ringrazia Osvaldo per le correzioni alle identificazioni.

Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

Escursione zona Ruioch

CRETA - Cnosso