Costa Crociere, il mediteraneo centrale: Venezia

Anche Costa Corciere ha la sua nave che parte da Venezia.
La sua nave specifica perché, stando alle nuove regole, non tutte le navi posso attraccare a Venezia, ci sono dei limiti di tonnellaggio per preservare le fondamenta della città e l'integrità del fondale.
Le navi escono scortate, sia a poppa che a prua, da rimorchiatori e procedono a velocità controllata e talmente bassa che i diversi motoscafi presenti in laguna generano onde nettamente più consistenti e con impatto verso le strutture della città visivamente più evidente.

Nonostante questo vi potrà capitare di partire con qualche istante di ritardo in attesa che vengano sgomerati i presidi di pochi oppositori alle grandi navi. Per i croceristi non è un gran problema e non vi sono alterazioni del comfort a bordo ma penso che, se davvero avessero dei dati che dimostrano l'inadeguatezza dei limiti approntati, dovrebbero fare le loro rimostranze di fronte alla sede comunale di Venezia o provare a fermare le navi al loro arrivo, e non alla loro partenza. Invece, al termine della crocera, al rientro, dei maifestati non vi era nessuna traccia e la nave ha potuto attraccare liberamente senza l'intervento delle forze dell'ordine.
Non so se a tutt'oggi queste manifestazioni continuano ancora, sui canali di informazione nazionale non vi è traccia e questo dimostra ulteriormente l'inutilità di questo genere di boicottaggi.

Ma torniamo alla spettacolare Venezia: la giornata era grigia ma, nonostante questo, o forse grazie a questo, la bellezza della città rimaneva sfavillante.
Come si vede dalle fotografie la posizione che si occupa su una nave da crociera è davvero privilegiata e consente di godere di viste e di prospettive altrimenti irripetibili, comunicando un'emozione unica ed un coinvolgimento intimo con il paesaggio.

 Come la Basilica di S. Maria della Salute con la porta d'ingresso diretta verso l'acqua...
 

... sospesa tra il canale della Giudecca  e l'imboccatura del Canal Grande.

O il fascino eterno di piazza San Marco



e non aggiungo altro, per non rovinarvi le sorprese, ma in genere ogni visita "da terra" a Venezia finisce con una gran passeggiata per le vie del centro, sospesi tra un ponte ed il successivo: assai di rado ci si spinge sino all'antico cantiere navale militare... ed è un vero peccato!



Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

Escursione zona Ruioch

CRETA - Cnosso