Costa Crociere, il mediteraneo centrale: Santorini

Santorini: l'architettura è sulla falsariga di quella di Mikonos, è la posizione degli agglomerati urbani ad essere molto, molto particolare!
Innanzitutto con la nave si entra all'interno della caldera dello storico vuclano, caldera che è sprofondata sotto al mare lasciando il posto ad una specie di piccolo mare interno.
Si scende quindi con le lance ai piedi di una scarpata, una parete quasi verticale da cui si sale o in funicolare, oppure a dorso di muli, cavalli o asinelli.

Una volta in cima si scopre che l'isola ha un altro lato che degrada in maniera gentile verso il mare.

Arrivati in cima con la funicolare, girare il luogo è un attimo. 
La nostra scelta è stata quella di noleggiare un furgoncino con autista ed andare ad Oia. La visita è consigliatissima: lo spettacolo di Mikonos ma su scala magiore e con in più la particolarità di sentirsi appesi su un precipizio che fa impressione per la vastità e spaventa il solo pensare che è stata opera di un'unica esplosione vulcanica: è il tempio naturale della potenza della natura!


 Di seguito alcune visioni del paese di Oia.









Ritornando con la lancia verso la nave non si può non notare l'effetto "neve" delle caupole arroccate sul cilio del baratro.





Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

CRETA - Cnosso

Escursione zona Ruioch