Lago di Caldonazzo, novità nascoste

Questa mattina giro all'alba al Taio di Nomi nella speranza di vedere il tarabuso ma... è tutto congelato, non ci sono spazi non ricoperti dal ghiaccio, tra le canne, le superfici libere, tutto è bloccato in una grande lastra spessa di ghiaccio ed infatti lì non si muove niente, giusto qualche merlo e un paio di scriccioli.
Nei frutteti in lontananza noto un grosso fagiano maschio che si muove lentamente, intirizzito.
Allora decido di spostarmi alla Darsena di San Cristoforo sul lago di Caldonazzo e fare il mio giro classico.


Nei giardini tra le case noto una tortora dal collare, la si sentiva cantare da distanza, poi delle gallinelle d'acqua, sempre molto timide ma stranamente meno rapide del solito nello sparire tra le canne, così ci scappa qualche foto da molto vicino.


Mentre sono intento a immortalare una gallinella si avvicina, anche troppo per i miei gusti, il cigno reale inanellato. Nei giorni scorsi l'avevo perso di vista, invece è ancora sul lago e sembra molto confidente e anche troppo curioso, ogni volta che mi vedeva veniva ad accorciare velocemente l,e distanze tanto da non avere un obbiettivo corto a sufficienza da riprenderlo tutto (più volte si è portato a meno di un metro di distanza da me)
Nella parte di lago vicina al lido un nutrito numero di aironi cenerini se ne stava sul ghiaccio... me ne sono accorto quando si sono alzati tutti in volo (ne ho contati almeno sei) e si sono messi a volare in circolo sopra al posto per poi allontanarsi in direzione Levico.


Tornando indietro, infine, prima di fare un ultimo giro sul sentiero che porta sino al canneto lato faro., mi fermo sul pontile ad ammirare un gruppetto di morette, due femmine ed un maschio. Quest'anno hanno cambiato decisamente zona andando a popolare la costa più a nord, quella prospicente alla statale della Vlasugana.



Qui pascola serena anche una vecchia conoscenza dei birders locali: l'anatra becco rosa, ibrido non meglio identificato.


Verso mezzogiorno mi preparo per rientrare, quando un essere grigio delle dimensioni di una folaga che si muove tra le canne di fronte a me cattura la mia attenzione... e non sbaglio a fermrmi ed approfondire: è un'alzavola maschio, l'incontro migliore della giornata!



Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

CRETA - Cnosso

Escursione zona Ruioch