Crociera NCL - Dubrovnick

A Dubrovnick si attracca nel porto che sta in un'insenatura che è sull'altro lato dell'istmo che separa la Dubrovnick storica, di ispirazione soprattutto veneziana, e circondata da mura dal resto dell'agglomerato urbano molto più recente.
Abbiamo preso come servizio della nave il bus navetta che faceva la spola tra l'entrata alla città fortificata e la nave stessa, comodo (anche se un po' caro).

Dunque, appena sbarcati, di fronte si può ammirare, oltre al porto per le navi da crociera, il porticciolo più intimo per le barche da diporto.

Arrivati dentro le mura la città è una vera sorpresa: ricostruita ed aggiustata dopo la guerra che ha incendiato i balcani nel recente passato, si presenta splendente nella lucentezza dei marmi e di una pulizia davvero invidiabile.


Scendendo nel parco che sta subito prima dell'entrata principale alla città fortificata e puntando verso il mare si trova un'insenatura davvero piacevole, dominata da ambo i lati da strutture fortificate.

Interessanti anche i fregi presenti nelle mura esterne delle città.

La nave lascia Dubrovnick che il sole è ormai tramontato e le luci del porto e del moderno ponte che si specchiano nel mare offrono uno spettacolo molto gradevole.

Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

CRETA - Cnosso

Lituania, il viaggio