Airone bianco al Lago Pudro

Niente giri di parole questa volta.
In data 12 agosto un nuovo giro al biotopo del Pudro e... una nuova sorpresa:


tranquillo in un anfratto del lago se ne sta un airone bianco, novità assoluta: in tre o quattro anni di giri al Pudro mai avevo visto un airone  bianco, nemmeno di passaggio.



La sua tranquillità dura poco purtroppo: il passaggio di vetture sulla stradina bianca limitrofa al lago lo spaventa e velocemente prende il volo.


Si vede che non è della zona: gli autoctoni come l'airone cenerino a caccia di rane poco lontano non si fanno di certo distrarre da questi rumori ormai abituali.

Sull'unico ramo esposto al sole all'interno del boschetto igrofilo fa bella mostra di se una libellulla dalla fiammeggiante livrea rossa.


Mi sposto verso il punto di osservazione al lato ovest del lago e, in lontananza, ritrovo l'airone bianco maggiore. E' lontano e non si capisce


che cosa stia facendo: sta curiosando in un'angolo relativamente buio della boscaglia, quasi immobile ed è rimasto lì finché.... finché dopo due ore mi sono stufato e l'ho lasciato lì intento nelle sue non ben chiare occupazioni.

Al largo, nella parte più libera dalla vegetazione del lago ho avvistato infine questo anatride che non son riuscito a identificare. Ogni aiuto è gradito.


Post popolari in questo blog

Cormorano in difficoltà

CRETA - Cnosso

Lituania, il viaggio